Come studio di consulenza e formazione aziendale abbiamo modo di confrontarci e di collaborare quotidianamente con diverse società nazionali e multinazionali, i cui HR Manager ci confermano costantemente l’importanza della formazione in game, considerata dalla maggior parte delle aziende la nuova frontiera della formazione per la sua facilità e velocità di utilizzo, nonché per i risultati concreti che produce.

Esistono tuttavia diverse modalità di formazione in game, ciascuna delle quali ha delle caratteristiche specifiche e peculiari che la rendono adatta a situazioni differenti e in grado di soddisfare richieste differenti.

In particolare, vorremmo analizzare le differenze tra giochi on line e giochi on board, entrambi estremamente utili ma molto diversi tra loro, sia per caratteristiche intrinseche che per funzione e risultati attesi. Se utilizzati correttamente sia i giochi on line che i giochi on board producono infatti esiti notevoli, ma per essere vincenti devono essere contestualizzati correttamente sulla base delle necessità e degli obiettivi aziendali da raggiungere.

Nella scelta della tipologia di gioco da utilizzare per la formazione aziendale, trainer e HR Manager devono innanzitutto tenere ben presente le caratteristiche e le inclinazioni delle singole popolazioni, tra loro molto differenti nonostante il comune contesto europeo. I cittadini nordeuropei ad esempio, notoriamente introversi e riservati, preferiscono di gran lunga i giochi on line, mentre gli italiani, estroversi e inclini ai rapporti interpersonali, apprezzano e utilizzano maggiormente i giochi on board poiché basati sul contatto e sulle relazioni umane.

I giochi on line si caratterizzano per essere facilmente accessibili da qualsiasi pc, smartphone o tablet in qualunque momento. I fruitori di questo tipo di formazione sono dunque totalmente autonomi e liberi di pianificare e di svolgere le attività proposte senza nessun limite di luogo e di orario, ad eccezione dei termini predisposti dall’azienda responsabile del gioco. È una formazione altamente tecnologica e per questo molto apprezzata dalle nuove generazioni nate e cresciute nell’era digitale, a discapito invece delle generazioni passate non “native”. A seconda delle esigenze e degli obiettivi aziendali, può essere organizzata sia in forma individuale che di gruppo. Se individuale, il gioco online non richiede alcun tipo di interazione e di relazione diretta con altre persone e consente quindi al partecipante di esprimere sé stesso e la propria personalità liberamente e senza alcun condizionamento esterno. Nel caso invece del gioco di gruppo, si intende comunque un gruppo virtuale in cui l’interazione tra gli individui risulta limitata e schermata dalla piattaforma del gioco, che crea un “filtro protettivo” e permette al partecipante di operare in un ambiente “sicuro” in cui si sente tranquillo e a suo agio.

Per questo motivo i giochi online sono particolarmente adatti alla selezione delle risorse umane, poiché favoriscono la libera espressione del partecipante mettendone in luce le caratteristiche e i tratti distintivi, nonché le inclinazioni e le aspirazioni personali e professionali. Sono ottimi strumenti di valutazione poiché attraverso le varie fasi di gioco riescono a far emergere quelle capacità personali che dalla semplice analisi del Curriculum Vitae non risulterebbero, ma che sono di fondamentale importanza in quanto permettono ai selezionatori di capire quindi quale sia il ruolo aziendale e il percorso professionale più adatto per ogni singola risorsa.

I giochi on board, al contrario, hanno come caratteristica peculiare la capacità di favorire e sviluppare la comunicazione, l’interazione e le relazioni interpersonali. I partecipanti ad un gioco on board infatti si ritrovano tutti insieme intorno ad un vero e proprio tabellone sul quale si sfidano per aggiudicarsi la vittoria finale. Suddivisi in squadre, sono “costretti” a collaborare e confrontarsi costantemente tra loro, apprendendo continuamente gli uni dagli altri. Sono i protagonisti di un’esperienza diretta e tangibile che li coinvolge concretamente, fornendo continui spunti di riflessione e di accrescimento personale e professionale ma anche momenti di condivisione e puro divertimento.

A differenza dei giochi on line, i giochi on board sono dunque molto più adatti alla formazione delle risorse umane, ma per funzionare e portare risultati soddisfacenti devono essere sempre ben focalizzati e svilupparsi intorno ad un argomento specifico: l’esperienza di gioco sul tabellone vissuta dai partecipanti permette infatti di acquisire nozioni, strumenti e strategie in un determinato ambito che possono essere immediatamente sperimentate e messe in pratica durante le fasi di gioco, oltre che facilmente replicabili in ambito aziendale, sia dal punto di vista dei contenuti che della gestione dei rapporti interpersonali.

Avere gli strumenti per poter valutare e formare adeguatamente gli individui è un notevole punto di forza per le imprese. Il nostro Studio si prefigge di supportare le imprese nella gestione dei processi di selezione e formazione del personale, fornendo loro avanzate piattaforme di giochi on line che garantiscano la selezione delle risorse umane sulla base delle skills extracurricolari, nonché progettando e realizzando giochi on board su temi specifici in collaborazione con i nostri partners.

 

Lascia un commento